Erotismo e sessualità: l’estate piccante da leggere sotto l’ombrellone

Senza categoria

Mia Immagine

Poliedrica, pungente e provocante, la descriveremmo noi. Se invece chiediamo a lei, ci dice, parafrasando una celeberrima frase di Nietzsche, “sono questo e anche quello ma non confondetemi con altro“. Ama dipingersi così Michela Pisu, che di lavoro fa l’insegnante e, per passione, scrive di sessualità ed erotismo. Oggi questa esperienza l’ha portata a pubblicare il suo secondo libro, ma, ci tiene a sottolineare, «Il fatto che mi occupi di tematiche di genere e di antropologia delle relazioni anche sessuali, non significa che non sia alla ricerca dell’amore con la A maiuscola».

Tutto nasce con lo studio e l’interesse per l’antropologia sessuale che si traduce nella rubrica Fallo… e Basta! pubblicata da La Donna Sarda. Pillole settimanali in cui la blogger analizza, descrive e commenta con il comportamento degli uomini e delle donne nella sfera sessuale della vita, il tutto condito con un pizzico di ironia (non troppo celata) e una dose q.b. di malizia.

Mia Immagine

«I Salotti Piccanti nascono in concomitanza con la rubrica Fallo…e basta! Un gioco, un divertissement che poi però è diventato lavoro», racconta Michela. «Ospiti sempre nuovi e particolari: maestri di bondage, massaggiatori tantrici, poliamorose e gigolò, ci hanno aiutato a capire meglio un mondo che forse conosciamo poco. Anche i sessuologi sono fondamentali per rispondere meglio ai dubbi o anche semplicemente alle curiosità».

Proprio dall’esperienza de I Salotti Piccanti nasce il primo libro di antropologia erotica: Come vi piace… i Salotti Piccanti di Castello (Arkadia editrice).

Poi il trasferimento dalla Sardegna per motivi di lavoro l’ha obbligata a rimettere in gioco tutte le sue risorse. «Non volevo che il lavoro fatto in questi anni andasse perso, così ho lavorato il triplo ma ho portato I Salotti Piccanti anche in terraferma», racconta la scrittrice. E così è stato: Torino, Milano, Piacenza e ora, il 28 di luglio, il ritorno a Cagliari.

Nel frattempo arriva la seconda pubblicazione. «L’ultimo nato Fallo… e basta! un saggiallegro sui sessi (Csa editrice), prende il nome dall’omonima rubrica inserita nel magazine ladonnasarda.it. Là dove tutto è iniziato. I due saggi sono simili ma non uguali: il primo è figlio dei Salotti Piccanti della prima stagione, mentre il secondo è figlio della rubrica omonima. C’è un trait-union tra i due ovviamente, ma Fallo… e basta! un saggiallegro sui sessi trovo sia più maturo rispetto al primo e mi sono divertita anche di più a scriverlo» racconta entusiasta Michela.

Il libro si può trovare sui circuiti Amazon, IBS la Csa editrice e in alcune librerie (La Feltrinelli a Cagliari e la Fahrenheit di Piacenza).

«Ho avuto diverse richieste e mi piace quando scopro che le amiche lo regalano, significa che trovano il mio libro un oggetto da donare alle persone care. Ho anche scoperto che viene utilizzato per le serate goliardiche agli addii al nubilato. Si sa, le donne amano leggere!».

 

©Riproduzione riservata

 

 

 

 

Mia Immagine