Un gabbiano di nido

Senza categoria

Mia Immagine

Ieri mattina sabato 3 giugno  ho visto questo strano uccello che passeggiava sulla terrazza.
Dopo un po’ ho realizzato che, nonostante fosse piuttosto grande (come una gallina), era un uccello di nido.

Mia Immagine

E’ molto tranquillo, non si agita, non grida. La vera domanda è: come ha fatto un uccello di nido evidentemente acquatico (vedi le zampe palmate) ad arrivare qui, ad almeno 1000 metri dal mare, se non è in grado di spiccare il volo? 

Qualcuno sostiene che è un occhione. Spero che ritrovi al più presto la strada di casa.

Ha gradito molto la vaschetta con l’acqua, un gamberone e del tonno. Ma chi sarà?
Il mistero si è svelato: è un piccolo gabbiano che, nel corso del suo primo volo è atterrato nel mio giardino e non è più riuscito ad andarsene.
Lunedì 5 giugno alle 9 ha finalmente preso coraggio e, dal parapetto del terrazzo dove lo avevo messo per  paura dei gatti, ha spiccato un breve volo. Infatti è atterrato sul tetto di una casa distante una cinquantina di metri. Ora è lì e no sa risolversi a ritentare l’esperimento del volo. Sono arrivati i genitori, gli hanno fatto un po’ di voci, ma lui è irremovibile.

La foto è poco chiara ma si vedono i due gabbiani sul tetto e il piccolo sulla destra.

h 10,45 – Sono arrivati gabbiani in massa, almeno una decina e gridano e lo incitano a volare, ma senza risultati.

Martedì 6 giugno. Il gabbiano deve essere volato via finalmente. Non è più sul tetto e non vi è stato più vocìo di gabbiani.
Questa volta l’avventura ha avuto un lieto fine.

Mia Immagine