Quarti di Finale in #BCL: la Dinamo pesca l’AS Monaco

Senza categoria

Mia Immagine

Appena terminata la diretta, per fortuna breve, del sorteggio dei Quarti di Finale di Basketball Champions League. La Dinamo pesca l’AS Monaco, detentrice delle ultime due Coppe di Francia e attualmente capolista nella lega francese con un bilancio di 19 vinte e 2 perse.

Mia Immagine

La squadra agli ordini di coach Mitrovic ha giocato (vincendolo 12-2) nello stesso girone del Banvit (altra squadra approdata ai Quarti) e del Nymburk (nostro recente scalpo), patendo solo due sconfitte nel girone: 65-79 in casa del Banvit e 66-76 in casa del Nymburk. Non era un girone impossibile (l’altra squadra interessante era l’Aris Salonicco) ma poco conta. I francesi vengono dalla vittoria nel doppio confronto agli Ottavi con l’AEK Atene (68-69 in Grecia, 95-87 in casa).
Prima del sorteggio temevo più delle altre queste tre squadre: Tenerife, Banvit e Pinar, mentre potendo scegliere chi affrontare avrei desiderato Riesen o Asvel. Monaco e Venezia rappresentavano nella mia personale classifica due squadre di media forza, come noi. Due buonissime squadre. 
                  

                  

Ho visto i nostri avversari in tre occasioni: due partite del loro girone e una degli Ottavi, e l’impressione che ne ho ricavato è qualcosa di simile (ma in meglio) del Le Mans da noi appena sconfitto. La squadra è alta e atletica al punto giusto (con due torri sopra i 2 metri e 10), e gioca una pallacanestro più elaborata rispetto al Le Mans. Mentre la squadra appena sconfitta dalla Dinamo si esprimeva al meglio in contropiede e nell’attacco alla difesa schierata giocava tutto o quasi sui pick and roll, questa squadra che andiamo ad affrontare ai Quarti ha una migliore circolazione di palla, è molto equilibrata nel gioco dentro-fuori e come il Le Mans difende molto duro. La mano di un coach originario della ex Jugoslavia (è montenegrino) si vede, insomma. Capacità di lettura, spaziature, accelerazioni e aggressività. Questa squadra sa distribuire bene i tiri e nelle medie dei punteggi individuali ha due giocatori in doppia cifra e tanti vicino ad essa. La distribuzione dei minuti in campo è simile alla nostra. Nessuno va sopra i 30′ in media di utilizzo. Insomma: roster lungo ed esperto.


Per chi volesse approfondire lascio qualche link:
   
LA SQUADRA NELLA LEGA FRANCESE
IL ROSTER NEL SITO DELLA BCL 
                                                                       
Non aggiungo altro in merito. Entro invece nella questione delle manifestazioni di club europee della prossima stagione. In barba alla nuovamente sbandierata meritocrazia, la FIP continua a considerare valido il contratto decennale dell’Olimpia Milano per l’Eurolega, dopo che la scorsa estate per tenerci buoni in qualche riunione aveva detto che con Milano le cose sarebbero cambiate alla fine di questa stagione. La meritocrazia non riguarda noi terrestri, che per accedere alle Coppe ci dobbiamo meritare sul campo il pass. Per come stanno le cose adesso, abbiamo – noi italiani – due posti per la prossima Eurocup (la FIP ha chiesto una wild card, per un terzo slot da occupare) e tre posti invece per la BCL. I club di Serie A devono solo votare quale manifestazione ritengono migliore mandandovi le migliori classificate, e questa sicuramente sarà l’Eurocup, dove i contratti per i diritti tv sono più succulenti (la mano di Bertomeu si vede, altro che Fiba!).

La palla passa a voi. Che ne pensate di questo sorteggio? Chi volevate evitare? Chi avreste preferito?





#ForzaDinamo


Mia Immagine