Instagramers Cagliari – 5 #

Senza categoria

Mia Immagine

verso-la-sella-del-diavolo-cagliari

Buona settimana a tutti dalla fantastica Sardegna,  oggi andiamo alla scoperta delle foto più belle della provincia di Cagliari (che adesso include nuovamente anche il Sulcis Iglesiente) cagliaritano grazie agli scatti selezionati dagli amici di Instagramers Cagliari e Instagramers Sardegna, tra tutti quelli pubblicati la scorsa settimana su Instagram con questi hashtag#igerscagliari, #igersardegna ma anche #dafareinsardegna, #dafareaNOMECOMUNE, #sardiniaexperience, #sardegnaintavola. Ma andiamo immediatamente a vedere tutto le foto!

Mia Immagine

Cosa c’è di meglio di una macchina d’epoca come la Fiat 500 Topolino, posteggiata davanti ad una facciata come quella del duomo di Cagliari? – Foto di @giorgiomuceli:

wedding-day-cattedrale-cagliari

Ancora uno scatto d’autore, ecco il quartiere Castello di Cagliari che si sveglia al mattino – foto di @unaltrafrancesca:

quartiere-castello-cagliari

Ancora Cagliari, con uno scatto preso dalla passeggiata che porta alla Sella del Diavolo, non male per essere in città eh? – Foto di @stefanosqci:

verso-la-sella-del-diavolo-cagliari

Questa invece è sa Illetta, la sede di Tiscali, con un particolare dell’ Open Campus Tiscali, da notare le linee pulite e minimaliste – foto di @krdesign:

sa-illetta-tiscali

Due foto adesso di piazza Palazzo a Cagliari con la Cattedrale della città, la prima foto  partecipa al contest @500insardinia la seconda ci mostra i preparativi per il festival Leggendo Metropolitano che ha animato la città lo scorso weekend (con personaggi come Aaron Ciechanover, Premio Nobel per la chimica nel 2004 e il futurista Jeremy Rifkin) – foto di @500insardinia e @alessandrapolo:

catedrale-santa-maria-cagliari piazza-palazzo-cagliari

Assai più “bookolico” se mi passate il gioco di parole è stato il Book Camp, anch’esso tra le iniziative della VII edizione del festival Letterario Leggendo Metropolitano, ma stavolta sotto il grande albero dei giardini pubblici di Cagliari:

leggendo-metropolitano-cagliari

Il weekend precedente, quello del 2 giugno, si trovava a Cagliari anche la portaerei Cavour, nave ammiraglia della Marina Militare Italiana, che emozione visitarla – @tacchinobicilindrico:

portaerei-cavour-cagliari

Avete mai visitato il museo del bisso a Sant’Antioco? Qui opera Chiara Vigo, l’unica persona in Europa accreditata a tessere e ricamare con il pregiato filo, già utilizzato per abbellire gli abiti degli appartenenti all’alta società dei popoli dell’area mediterranea, dai babilonesi ai romani, passando per assiri, fenici, ebraici e greci. L’arte del bisso, che viene ricavato dalla nacchera, conchiglia marina di specie protetta, è stata tramandata al Maestro Vigo dalla nonna, assieme ad un giuramento sacro, e a tutt’oggi lei è l’ultima depositaria di questo antico sapere –  #dafareasantantioco, #dafareinsardegna, foto di @tacchinobicilindrico:

museo-bisso-sant-antioco

Altra immagine bucolica, stavolta siamo nelle campagne di Monserrato nell’hinterland cagliaritano, ad osservare la ferrovia perdersi tra i verdi campi primaverili: “Un modo diverso per ammirare la campagna sarda in primavera, è quello di percorrerla con il treno che da Monserrato va a Isili. Il percorso, che dura poco più di un’ora e mezza, si estende per circa 71 km attraversando le zone del Parteolla, della Trexenta e del Sarcidano“. Così si esprime l’autore della foto – #dafareamonserrato, #dafareinsardegna, foto di @pancop:

campagna-ferrovia-monserrato

Sa Spendula significa semplicemente “la cascata” è il monumento naturale per eccellenza di Villacidro. Si tratta di un maestoso salto del torrente Coxinas che ha le sue sorgenti nell’altipiano omonimo, a circa 700 mt. Il Rio scende verso il Campidano lungo una gola stretta e profonda, formatasi tra il monte Omo e il monte Margiani. Precipita con tre salti, l’ultimo dei quali di circa 30 mt che crea la cascata – #dafareavillacidro, #dafareinsardegna, foto di @ch_ecco:

cascata-sa-spendula-villacidro

Navigare nelle acque azzurre della costa di Villasimius è un privilegio e un’esperienza che vi consigliamo di fare. In particolare non può mancare la visita nell’isola dei Cavoli, considerata l’estrema propaggine sud della costa del Sarrabus: una terra di confine di impareggiabile bellezza. Un piccolo paradiso con numerose specie ittiche, faunistiche e una ricca vegetazione. L’altura settentrionale è dominata dal Faro dei Cavoli (alto ben 40 metri), costruito nei primi anni del ‘900 su una precedente torre d’avvistamento spagnola, che aggiunge fascino a questo scorcio – #dafareinsardegna e #dafareavillasimius, foto di @carliheart:

isola-dei-cavoli-villasimius

L’articolo Instagramers Cagliari – 5 # sembra essere il primo su La Sardegna.

Mia Immagine