IGLESIAS: Strage a Notteggiando, finisce a colpi di spada laser e callonera

Senza categoria

Mia Immagine

 

Mia Immagine

Tutto stava andando per il verso giusto fino alle 23:45 di ieri sera, a Notteggiando, una serata come sempre all’insegna dell coddingiu e dei pischellini insuati alla ricerca dell’udda perduta.

Stando alle dichiarazioni dei passanti una cricca di senegalesi se ne stava passeggiando davanti a una nota gelateria del posto, e proprio in quel momento sono stati distratti da due pivelle evidetamente a udda callenti leccandone il gelato a trassa de pompinu facendosi foto a vicenda da mettere su Feisbuc, e mai fosse successo, proprio in quell’attimo di distrazione i senegalesi mazzabrutta sono andati a sbattere contro il criccone gaggio molto di Frag de Minc, un capo banda francesino mezzo accaghinato molto temuto dal quartiere.

” Tagazzu se farendi … “

L’esclamazione intelligente del francesino accaghinato molto che ha suscitato su casinu

Da quel momento in poi il caos, forse il carrascio più totale, come hanno raccontato i passanti.

I senegalesi mazzabrutta non hanno esitato a uscirne fuori la spada laser e subito hanno preso a colpi de conchinu in fronte al francesino, cosa allucinante.

Mamme presenti alla scena hanno serrato gli occhi dei figli, gente anziana fuggendosene in macchina, pischellini mangiando giarrone prangendi se s’azzicchiru e gente cacciandoci l’anima.

Colpi di callonera a destra e a minca, Mary Coddasa una delle due giovani che se ne stava mangiando il gelato si è messa in mezzo a tipo egua facendosi selfie e chiedendo voti a tottu coddu su Ask.

” Escine da questo corpo vipera velenosa … ”

Le urla di uno strano passante di Villamassargia vestito a trassa de Gesù Cristu contro il senegalese che non ne vedeva di smettere

Ed ecco la reazione del ragazzo francese, che abbassandosene i pantaloni ha iniziato a bogarne arriscottu e minca da tutte le parti, le gente sazzandosi pizza e attra cosa cacciendi de su schifu, non faceva a guardare, gli ombrelli in via Nuova tutti schizzati di arriscottu, gente piangendone, nu casinu tottu.

I senegalesi, divenuti ormai bianchissimi, ne hanno uscito fuori tutti la callonera senza pelo, facendone insuare molte egue che si stavano godendo quei momenti, e ne partono colpi.

Colpi di callonera violentissimi, si è parlato addirittura di palle demolitrici, colpi fortissimi sulle tempie dei ragazzi francesi che stavano fisso piangendo, tranne Frag de Minc a cui piaceva molto essere maltrattato in questa maniera.

Ormai la situazione era drastica, una vera e propria rissa, volandone solo colpi di spada laser, callonera e di arriscottu.

La situazione, sfuggita di mano anche ai vigili presenti sul luogo che non hanno potuto fare altro che scapparne dall’orrore, fortunatamente è stata presa in mano dai carabinieri giunti tempestivamente sul posto che dopo quale ora sono riusciti a far calmare le due gang di ragazzi.

Uno dei senegalesi se l’è cavata con una mano irrimediabilmente bianca, mentre tre dei francesini se la sono cavata con una cicatrice a forma de callonisi in fronte; mentre per gli ombrelli non ci sarà niente da fare, bianchi sono e bianchi rimarranno fino alla fine della festa notturna di Iglesias.

IMPORTANTE

Il comune di Iglesias invita le ragazzine aspiranti egue di non mangiare il gelato a trassa de pompinu se vestite coi leggings e perizomino tirato.

 

 


 

LM

Mia Immagine