Vacanze Serene Auser Oristano

Senza categoria

Mia Immagine

Son state inserite delle immagini riferite al soggiorno "VACANZE SERENE" che si stà realizzando a Torre Grande ad opera dell’Auser di Oristano.

Domenica 29 agosto, l’ufficio di Presidenza dell’Auser Sardegna è stato ospite e testimone di questa straordinaria iniziativa.

Mia Immagine

E’ opportuno, per dare meglio risalto a questo evento, che se ne parli nel blog.

Riassumendo:

Il Comune di Oristano è proprietaria di una struttura immobiliare avuta con un lascito, all’apertura dell’eredità, da un noto professionista Oristanese, Villa Baldino che si trova a 9 Km. dalla città, Torre Grande. Struttura che si trova sul mare, circondata da un vasto parco a 50 mt. dalla battigia. La donazione ha un vincolo di destinazione d’uso, che è quella di fini sociali.

 Perciò l’Amministrazione Comunale Oristanese, da diversi anni, mette a disposizione per gli anziani, tramite la gestione Auser tale fabbricato.

Il progetto è denominato "VACANZE SERENE". Questa’anno ha avuto avvio il 22 luglio e finisce il 30 settembre. Vengono ospitati quotidianamente 45/50 anziani divisi per turno. Il soggiorno (turno) ha una durata di 10 giorni, poi si cambia ed arriva l’atro gruppo di anziani, in tutto la rotazione interessa oltre 200 ospiti.

La giornata dei volontari Auser inizia molto presto, anche prima delle 8.00, a bordo dei due pulmini dell’associazione e di qualche auto messa a disposizione dei volontari, si fa il giro della città e si accompagnano gli anziani. Bisogna avere molta premura, in quanto tra loro ci sono dei disabili, la media età, poi è alta, 78/79 anni.

Alle 8,30 presso la Villa vi è il primo appuntamento che coinvolge tutti gli ospiti, i volontari dell’Auser servono un ricca e buona colazione. Subito dopo si organizzano gli impegni della giornata: ci sono quelli che andranno in spiaggia a prendere il sole, altri fanno le passeggiate, altri giocano a carte, all’ombra dei grossi alberi del parco. Altri ancora stanno lì a raccontare le loro esperienze e i loro saperi.

Alle 12,30 l’attività viene interrotta per il pranzo. I volontari cuochi ogni giorno predispongono e realizzano il menù: primo, secondo, contorno, frutta, dolce, caffè, tutto accompagnato da un buon bicchiere di "Bovale".

Alle 17.00 viene servita la merenda, con torte ed altro ancora.

Si torna a casa alle 19.30, così per 10 giorni.

Complimenti a tutta l’Auser di Oristano per questo meraviglioso progetto, messo in campo dai Volontari  che risulta molto impegnativo, si lavora tutto il giorno dalla mattina presto sino a notte, si alternano decine e decine di Volontari. Per gli anziani è senza alcun dubbio un punto di riferimento molto importante per l’emergenza estate e per contrastare i fenomeni di solitudine.   

Mia Immagine