Di sagra in festa

Senza categoria

Mia Immagine

La nostra regione, depositaria di una millenaria cultura autoctona, conserva peculiarità etniche e linguistiche e nel contesto storico-culturale italiano continua ad essere considerata un’area a sé stante dovuta all’accentuata insularità che può essere valutata come il fattore predominante che ha contribuito a differenziarla dalle altre Regioni d’Italia.

Molti scrittori hanno decantato la sua bellezza incomparabile, che ancora oggi resiste conservando, in un ambiente in gran parte incontaminato, un paesaggio botanico e faunistico che ospita specie uniche al mondo e nel quale si trovano poi le "solide" testimonianze del misterioso periodo nuragico, di quello fenicio e punico, di quello romano.

Mia Immagine

Lo scrittore inglese David Herbert Lawrence, nel suo lungo soggiorno avvenuto intorno agli anni 20 del 1900, durante il quale potè visitare l’isola, scriveva meravigliato nel suo diario di viaggio:

"Questa terra non assomiglia ad alcun altro luogo. La Sardegna è un’altra cosa: più ampia, molto più consueta, nient’affatto irregolare, ma che svanisce in lontananza. Creste di colline come brughiera, irrilevanti, che si vanno perdendo, forse, verso un gruppetto di cime… Incantevole spazio intorno e distanza da viaggiare, nulla di finito, nulla di definitivo. È come la libertà stessa."

Nessun’altra definizione può essere più adatta alla nostra Sardegna, ma non è di libertà che andremo ad occuparci quanto piuttosto di feste e sagre, che come tradizione vuole, sono estremamente numerose e ogni comunità, ogni paese o città, ha le sue, di cui custodisce gelosamente i rituali e i significati.

Attraverso i commenti, oltre a descrivere brevemente l’evento, sarà possibile darne informazione in tempo utile per potervi partecipare tutti, creando una nuova occasione per incontrarci  nel luogo in cui la festa o la sagra si svolgono.

Mia Immagine